FLUX 2011 – Traffico lento

Il traffico lento può arginare il costoso traffico individuale motorizzato, ridurre l'impatto ambientale e acustico e migliorare la qualità della vita nelle aree di insediamento. I vantaggi economici sono di due tipi: contenimento della spesa pubblica e privata per la mobilità e sgravio del sistema sanitario grazie a comportamenti più salutari e a un maggiore benessere individuale. Il traffico lento esprime la maggiore efficienza socio-economica all'interno delle reti composte dal trasporto pubblico e dal trasporto individuale motorizzato. In tali contesti assumono particolare importanza i punti di accesso, uscita e cambio all'interno delle reti: gli snodi di traffico. Strutture qualitativamente elevate per il parcheggio biciclette aumentano la competitività della «Human Powered Mobility».